Web Marketing e Motori di ricerca
Altavista ha cambiato regole: cambiale anche tu ! 

Se hai un sito web conoscerai sicuramente l'importanza di essere presenti (e magari anche nei primi posti) su Altavista. Se poi il tuo Target e' Italiano, meglio ancora poiche' Altavista e' uno dei motori di ricerca piu' utilizzati nel nostro paese.

Bene, se fino ad alcuni mesi fa per registrarti ti bastava inserire l'indirizzo web (url) della pagina da registrare, oggi questo non basta piu' !

Adesso bisogna per forza inserire un codice "segreto" presente nella pagina di registrazione. Questo codice viene creato sottoforma di immagine e in modo del tutto casuale ogni volta che ti colleghi per registrare una nuova pagina.

Prova a dare un'occhiata alla nuova pagina di registrazione di Altavista: http://add-url.altavista.com/cgi-bin/newurl? 

Web Marketing e Motori di ricerca

 

Cosa significa tutto cio'? E perche' Altavista ha introdotto questo stratagemma?
La risposta e' semplice: per evitare lo SPAM !

Moltissimi webmaster utilizzano ogni giorno dei software o dei servizi automatici per registrare centinaia di pagine web. E i motori di ricerca, per difendersi da questi bombardamenti, devono (giustamente) inventarsi degli stratagemmi di difesa.

Altavista ha inventato questo semplice trucco per far si' che soltanto le persone in carne ed ossa possano registrare le pagine web. Infatti il codice "segreto" viene creato sottoforma di immagine e non di testo, cosi' nessun software potra' mai leggerlo.

Quindi da oggi dimenticati di utilizzare qualunque software o servizio automatico di registrazione almeno con Altavista !

Gia' nella Lezione 4 del corso online sulla "Registrazione e posizionamento nei motori di ricerca" si sconsigliava vivamente l'utilizzo dei software e dei servizi automatici di registrazione poiche', oltre a non garantire l'avvenuta registrazione, non permettono neanche di personalizzare i contenuti di registrazione per ogni singolo motore (molto importante per fare un buon lavoro)..

Ma questo di Altavista e' solo un piccolo esempio di come stanno cambiando le cose sul Web. Se Altavista ha attivato questa funzione, molto probabilmente, anche molti altri importanti motori di ricerca utilizzeranno presto stratagemmi simili per impedire definitivamente le registrazioni automatiche. 

Prova a pensare se facessero cosi' anche Google, Excite, Lycos, Arianna, ecc..

Se sei un webmaster e devi effettuare ogni giorno decine di registrazioni, quanto tempo ti ci vorrebbe per completarle tutte correttamente? Quanto tempo perderesti per collegarti ad ogni pagina e compilare ogni modulo singolarmente? 

Molto immagino!

Io stesso a mio tempo, quando effettuavo decine di registrazioni manualmente perdevo parecchie ore di lavoro. Per questo motivo ho scandagliato in largo e in lungo il web per piu' di 2 anni, cercando e testando centinaia di applicazioni e di software che mi permettessero di automatizzare la registrazione senza rischi e, a dir la verita', pur avendone trovato uno solo di abbastanza valido, sono ancora dell'opinione che la migliore registrazione e' sempre quella fatta manualmente!.

La registrazione sui Motori di ricerca e' una fase fondamentale per la promozione di un sito web e comparire nei primi posti puo' voler dire guadagnare decine di milioni di pubblicita' gratuita e targhettizzata all'anno.

Come? Vediamo subito un esempio...

 

Registrazione corretta sui motori di ricerca = piu' di 36 milioni di pubblicita' gratuita all'anno !

Supponiamo che il tuo sito web, grazie ad una corretta registrazione, ottenga 20 visitatori al giorno dai motori di ricerca (ed e' un numero facilmente ottenibile, credimi!).

Se facessi una campagna banner su siti web targhettizzati pagheresti mediamente piu' di lit. 50 ad impression.

Dal momento che oggi una campagna banner ottiene mediamente 1% di click-trough, cio' significa che, per ottenere gli stessi 20 visitatori che ottengo dai motori di ricerca, devo acquistare almeno 2.000 impression al giorno.

2.000 impression al giorno a 50 lit. significa piu' di 100.000 lit. al giorno di investimenti pubbicitari che, tradotti nell'arco di un anno, equivalgono ad oltre 36 milioni di pubblicita' !!!

Il tutto poi senza considerare che chi clicca sul mio banner puo' farlo erroneamente (quanti banner "ingannatori" vediamo ogni giorno su internet?) mentre chi clicca sulla descrizione che appare nel motore di ricerca quasi sicuramente lo fa perche' e' veramente interessato ai miei contenuti.

Se registri correttamente il tuo sito sui piu' importanti motori di ricerca e, in almeno uno di essi, compari nei primi 10 risultati puoi stare tranquillo che i visitatori saranno ben piu' di 20 al giorno.

Essere posizionati sui motori di ricerca e' quindi fondamentale, soprattutto se ci rivolgiamo a determinate nicchie o categorie specifiche di utenti/navigatori (difficilmente raggiungibili con campagne pubblicitarie a "largo raggio").

Ad esempio un importante sito web di cui abbiamo curato la promozione ottiene ogni giorno piu' di 200 visitatori, solo grazie al posizionamento sui motori di ricerca. Cio' significa un equivalente di oltre 360 milioni di pubblicita' gratuita all'anno.

Ovviamente per raggiungere questi risultati ho impiegato tutte le tecniche e l'esperienza raccolta in parecchi anni di lavoro. Ma sono convinto che chiunque conosca ed applichi correttamente le tecniche fondamentali di registrazione, ed eviti gli errori piu' comuni puo' facilmente ottenere dei buoni risultati gia' con la prima registrazione.

Nella Lezione 4 del corso on-line ho spiegato quali sono gli errori tipici da evitare in fase di registrazione. Oggi ne rivelero' altri 3 molto comuni che dovrai assolutamente evitare quando ti registri:

  1. NON inserire il meta tag "refresh" nelle pagine web che vuoi registrare !
    Se vuoi rinviare i navigatori ad un'altra pagina web del tuo sito, non inserire mai il meta tag "refresh" poiche' i motori di ricerca piu' astuti (come ad esempio Altavista) lo riconoscono e non indicizzano la tua pagina
     
  2. NON inserire del testo con lo stesso sfondo della pagina !
    Alcuni  webmaster "furbi"nascondono le parole chiave nella pagina mettendole dello stesso colore dello sfondo. Anche in questo caso quasi tutti i motori di ricerca si accorgono e ti penalizzano. Suggerimento: se vuoi proprio utilizzare questa tecnica  ti suggerisco di mettere un'immagine di sfondo (magari tutta bianca) cosi' il motore non si accorgera' di nulla (poiche' non puo' prevedere se il colore del testo e' lo stesso dell'immagine di sfondo che hai messo)
     
  3. NON registrare pagine web prive di link ad altre pagine rilevanti!
    I motori di ricerca utilizzano uno spider che automaticamente scandaglia tutte le pagine collegate al documento di cui hai chiesto la registrazione. Allora, fatti furbo e registra solo le pagine web che hanno il maggior numero di link interni al tuo sito: in questo modo potrai indicizzare piu' pagine del tuo sito senza grandi sforzi. 

Nell'attesa che i motori di ricerca inventino nuove regole di posizionamento (o di difesa come nel caso di Altavista) e che gli esperti scoprano nuove tecniche di posizionamento ti suggerisco di approfondire il piu' possibile questo argomento (attraverso letture, links, software, etc.): vedrai che i risultati si vedranno molto presto!

Vai all'Indice

- Per approfondimenti: Madri Internet Marketing3 Web Marketing
- Pubblica questi articoli nel tuo sito web